Killing


 

Regia Shinya Tsukamoto

Cast Sôsuke Ikematsu, Yu Aoi, Tatsuya Nakamura, Shin’ya Tsukamoto, Ryusei Maeda

Paese Giappone

Genere Drammatico

Anno 2018

Durata 80min.

Lingua Giapponese

Sottotitoli Italiano

Nomination per il Leone d’Oro al 75ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia

Un giovane ronin che fissa con ardore la propria spada e si domanda se è possibile per lui uccidere.
Questa l’idea germinale che ha ispirato Shin’ya Tsukamoto e che sottende tutto il film.

Ambientato in Giappone, nel corso della metà del XIX secolo, dopo circa 250 anni di pace che hanno aggravato la condizione dei guerrieri samurai, Killing è la storia del samurai ronin Mokunoshin Tsuzuki che, per conservare l’arte della spada, si allena quotidianamente con Ichisuke, figlio di un contadino. La condizione politica è tuttavia critica, con l’aumento dei disordini civili. Sawamura abile ronin dai modi gentili arriva nel villaggio per cercare altri potenziali guerrieri con cui andare a Kyoto a combattere e impedire la guerra civile. Nel villaggio giunge un gruppo di ronin fuorilegge. Quando l’irruento Ichisuke li sfida, la direzione delle loro vite cambia drasticamente.

Shyn’ya Tsukamoto nasce a Tokyo, in Giappone il 1 Gennaio 1960. Ha iniziato a girare film quando era studente delle superiori. Laureato presso la Nippon University, ha lavorato nella produzione di film commerciali per la TV. Il suo lungometraggio, Tetsuo The Iron Man (’89) ha immediatamente reso evidente all’attenzione internazionale Tsukamoto come filmmaker con una visione e uno stile originali. I film che sono seguiti hanno ricevuto molti riconoscimenti e premi: Tetsuo II The Body Hammer (’92), Tokyo Fist (’95), Bullet Ballet (’98). Ha vinto il Premio della Giuria (sezione Contro Corrente) per A Snake of June (’02) alla 59ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e il New Visions Award for Vital (’04) al 37mo Sitges –International Fantastic Film Festival di Catalonia e il Premio Orizzonti per Kotoko (’11) alla 68ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Nel 2014, sempre a Venezia Fires on the Plain (’14) è stato selezionato in competizione. Come attore, ha recitato in diversi film, ricevendo il premio come Miglior attore protagonista e miglior regista Mainichi Newspaper Film Concoursin 2015 per Fires on the Plain. Ha anche recitato il ruolo di Mokichi, nel film di Martin Scorsese Silence (’16).