Charlotte Susabi


 

 

Regia Masaki Iwana

Anno 2018

Durata : 192

Paese Giappone | Francia

Lingua Giapponese

Sceneggiatura Masaki Iwana

Fotografia Tetsuya Takahashi

Cast Clara Elena Cuda, DDéé, Yuri Osawa, Ai Suzuki, Kyoko Takahashi

Sottotitoli Italiano

Genere Drammatico

 

K è un performer giapponese che vive a Parigi totalmente immerso nella sua arte. Al punto che Suiko, sua moglie, lo lascia. Un pomeriggio d’estate K va da un rivenditore perché gli serve una lastra di vetro per la sua performance. Lì incontra Asako, la moglie del proprietario. Era venuta in Francia per studiare danza, adesso ha un figlio di sette anni e un marito affettuoso. Lo stesso giorno K si imbatte nella metro in una donna italiana bella e stravagante che poi sognerà durante la notte. Si chiama Charlotte e ha gli occhi profondi. Dopo una settimana K chiede ad Asako di uscire. Lei gli telefona pochi giorni dopo. K quella notte sogna di nuovo Charlotte.

Charlotte-Susabi non si può inquadrare in nessun genere, e allo stesso tempo li tocca tutti. È un film indipendente che (re)interroga poeticamente il linguaggio del cinema.

 

Masaki Iwana (Tokio, 1945), definito un “Filmmaker del corpo”, è anche attivo in Francia come danzatore butoh. Nella sua carriera ha lavorato in 150 città sparse fra 45 paesi. Nel 2008 ha completato il suo primo film, Vermilion Souls, vincitore del premio come miglior film al Portobelo International Film Festival 2009 nel Regno Unito. Due anni dopo ha girato A Summer Family e nel 2012 Princess Betrayal: entrambi sono stati selezionati, fra gli altri, per il Rotterdam International Film Festival.