The chaotic space of nihility and dissolving, melting and shattering phenomenon of time


Titolo originale 虚空与正消解、融化、毁灭的时间现象

The chaotic space The chaotic space The chaotic space

 

Regia: Wu Xiang

Anno: 2014

Durata: 4’13”

Sceneggiatua: Wu Xiang

Produzione: Ye Rongfang,Wu Xiang, Zhang Fan

Fotografia: Wu Xiang

Suono: Wu Xiang

Musiche: Wu Xiang

Montaggio: Wu Xiang

Attori: Wu Xiang

Production Company: CAA

Lingua: Dialetto Shaanxi

Sottotitoli: Cinese, inglese

Genere: Corto Sperimentale

 

 

Sinossi

Flusso di pensieri.

 

Biofilmografia

Wu Xiang, classe 1989, si laurea presso l’Accademia di Belle Arti della Cina nel 2014.

 

 

Note di regia

L’ideologia dell’essere umano, a partire dall’esterno per costruire “l’essenza” del sé. Le persone non scompaiono dopo la morte, la morte appartiene all’illusione della coscienza umana. Le vite creano l’universo: la coscienza individuale è la coscienza stessa dell’universo che sarà il centro della vita e del mondo biologico. Poi c’è l’universo. La coscienza umana attribuisce al mondo dei significati. Lo spazio e il tempo diventano così strumenti di coscienza forse solo umani. Il tempo è pura astrazione, pura idea, e null’altro esiste. Facciamo affidamento sul nostro linguaggio e sull’educazione ideologica per guardare la loro identità sociale, il nostro punto di vista non è prodotto da me, forse da una cultura determinata.