Kommander Kulas


l’unico e solo concerto del sorprendente Kommander Kulas e del suo povero Carabao nella lunga e dritta strada di Kamias

 kulas_720x480_8 kulas_720x480_10 kulas_720x480_2

Titolo originale: Kommander Kulas: Ang kaisa-isang konsiyerto ng kagila-gilalas na kommander Kulas at ng kanyang kawawang kalabaw sa walang katapusang kalsada ng Kamias

Regia Khavn De La Cruz Sceneggiatura Khavn De La Cruz Cast Celino Caluag, Emmanuel Dela Cruz, Milos Curameng, Sue Prado Fotografia Albert Banzon Sound Design Lawrence S. Ang Produzione Khavn De La Cruz, Kamias Road Filmless Film Durata 80’ Lingua Tagalog con sottotitoli in italiano Paese Filippine Anno 2011 Genere Avventura / Sentimentale / Mitologico

Una notte Kommander Kulas sogna di essere uno scarafaggio gigante. Al risveglio trova sul suo petto diversi punti di sutura: qualcuno gli ha rubato il cuore durante il sonno. Con il suo povero e unico amico Carabao, il comandante parte per un’avventura alla ricerca del suo cuore, nella lunga e lineare strada di Kamias, che attraversa le Filippine incontrando figure mitologiche provenienti dal mondo dei tarocchi. Un lavoro bilanciato, minimalista, lontano dalla crudezza consueta dello stile di Khavn De La Cruz, che sottolinea il legame con il regista culto cileno Alejandro Jodorovsky, mostrando la grande ampiezza della poetica di KHAVN.

Khavn de la Cruz viene definito per la sua poliedrica produzione “il Lars von Trier delle Filippine” (Julien Fonfrede, Montreal Festival Of New Cinema), “il più prolifico e grande filmmaker del mondo” (Variety), “il nuovo Takashi Miike, l’equivalente di Peter Baiestorf” (Mondo Paura), “un filmmaker rock ‘n ‘roll dalla sensibilità di Buñuel “(Ricky S. Torre, GMA News), “un ribelle punk” (Die Presse). Khavn De La Cruz è filmmaker, compositore, scrittore internazionalmente riconosciuto e premiato. Ha all’attivo 33 lungometraggi e 100 corti, tra cui Mondomanila (Rotterdam 2012), The Muzzled Horse Of An Engineer In Search Of Mechanical Saddles (Berlinale 2008), Manila In The Fangs Of Darkness (Viennale 2008), and Squatterpunk (Rotterdam 2007).

Khavn, tra i fondatori del leggendario locale per artisti di Manila Oracafe, è definito il padre del cinema digitale delle Filippine.
È, inoltre, presidente della Kamias Road, società di produzione indipendente che si occupa di film, musica, editoria.

 

kulas_720x480